ALLERTA GIALLA per VENTO per il 16 gennaio 2021

Stato di Allerta

STATO DI ALLERTA livello di allerta: gialla
RISCHIO 16 gen 17 gen
Idrogeologico Rischio idrogeologico oggi: verde Rischio idrogeologico domani: verde
Idraulico Rischio idraulico oggi: verde Rischio idraulico domani: verde
Temporali Rischio temporali oggi: verde Rischio temporali domani: verde
Vento Rischio vento oggi: giallo Rischio vento domani: verde
Neve Rischio neve oggi: verde Rischio neve domani: verde
legenda Il colore delle icone rappresenta il livello di ALLERTA: Colore Verde Nessuna allerta Colore Giallo Allerta Gialla Colore Arancione Allerta Arancione Colore Rosso Allerta Rossa

Consulta le norme di autoprotezione relative ai rischi: Idrogeologico | Temporali | Idraulico | Vento | Neve

Previsioni meteo

Sabato 16 gennaio 2021
Precipitazioni: : isolate,, anche a carattere di rovescio o breve temporale, con quantitativi cumulati deboli;
Nevicate: nessun fenomeno significativo
Temperature: in generale sensibile calo, localmente anche sensibile
Venti: localmente forti settentrionali, con rinforzi di burrasca
Mari: agitati basso Adriatico e Ionio
Domenica 17 gennaio 2021
Precipitazioni: assenti o non rilevanti
Nevicate: dalla sera/notte, al di sopra dei 200-400m, con apporti deboli
Temperature: minime in calo, localmente anche sensibile, valori minimi bassi o molto bassi, massime in locale sensibile aumento
Venti:nel pomeriggio tendenti a localmente forti settentrionali.
Mari: da mosso a molto mosso lo Ionio; da poco mosso a mosso l’Adriatico
Tendenza per lunedì 18 gennaio 2021
Previsioni: molte nubi con deboli precipitazioni associate
Tendenza per martedì 19 gennaio 2021
Previsioni: bel tempo
Tendenza per mercoledì 20 gennaio 2021
Previsioni: cielo sereno o velato

Fonti

DPCM del 14 gennaio 2021 contenente le misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza da Covid 19. Le regole del nuovo Dpcm, in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo 2021

banner emergenza corona virus

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il DPCM del 14 gennaio 2021 contenente le misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza da Covid 19,in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo 2021.

Queste le principali novità del DPCM:

Spostamenti tra Regioni

Non si potranno superare i confini anche se le regioni sono in fascia gialla. Secondo il nuovo provvedimento «fino al 15 febbraio 2021 è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione

Spostamenti verso altre abitazioni

​Fino al 15 febbraio è vietato andare nelle seconde case che si trovano fuori regione. Se si è residenti in una regione in fascia arancione è vietato andare nella seconda casa fuori Comune. L’unica deroga riguarda motivi di urgenza, ad esempio la riparazione di un guasto oppure per recuperare oggetti o materiale indispensabile. Lo spostamento deve durare il tempo di risolvere il problema.

Visite in due

Viene derogata la norma sulle visite. «Lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, nell’ambito del territorio comunale, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le 5 e le 22, e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti

Piccoli comuni

Rimane la deroga sugli «spostamenti dai Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia».

Divieto di asporto

Nelle regioni arancioni rosse o arancioni bar e ristoranti rimangono chiusi, ma possono fare consegne a domicilio. In quelle gialle potranno invece aprire fino alle 18 sempre con la regola di massimo quattro persone al tavolo. Dopo le 18 è sempre consentita la consegna a domicilio, ma per i bar sarà vietato l’asporto.
Rimane «consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati».

Clicca sul link seguente per scaricare il testo integrale del DPCM 14 gennaio 2021